Moby, Tirrenia e Toremar destinazione sicurezza

MILANO – Moby, Tirrenia e Toremar, le Compagnie del Gruppo Onorato Armatori, sono anche e soprattutto sinonimo di sicurezza sanitaria totale a bordo – sottolinea in una nota il gruppo – con misure antiCovid innovative che hanno funzionato molto bene la scorsa estate.

Una formula, quindi, che non solo non lascia, ma addirittura raddoppia con una nuova importante iniziativa: il personale addetto alle pulizie sulle navi sarà dotato di un apposito zainetto atomizzatore elettrostatico che vaporizzerà un apposito prodotto sanificante disinfettante, approvato dal Ministero della Salute, per la sanificazione continua di cabine e ambienti comuni. Una tecnologia assolutamente innovativa che rafforza ulteriormente il viaggio in totale sicurezza sulle navi delle Compagnie del Gruppo Onorato Armatori.

Questo ulteriore tassello dell’assoluta sicurezza a bordo delle navi di Moby, Tirrenia e Toremar si aggiunge alle misure anti Covid che hanno funzionato benissimo e sono state apprezzate dai viaggiatori nella scorsa stagione, a partire dalla figura del care manager, appositamente dedicata ai controlli sulle navi, che affianca il medico di bordo sulle percorrenze più lunghe e tutto il personale nella tutela della sicurezza.

E le Compagnie del Gruppo Onorato quest’anno hanno elaborato anche una strategia mirata alla specifica formazione di tutte le figure preposte alla sicurezza, in grado di dare in ogni istante e in ogni situazione le migliori risposte ai viaggiatori.

In più, torneranno le altre misure antiCovid per cui Moby, Tirrenia e Toremar sono state all’avanguardia: misurazione della temperatura prima di salire a bordo, schermi di plexiglass alle reception e alle casse, sanificazione continua da parte del personale di tutti gli spazi comuni, controlli sul corretto utilizzo delle mascherine e per evitare ogni assembramento, sedute alternate nelle sale poltrone o nei saloni per i passeggeri.

Anche per quanto riguarda la ristorazione niente verrà lasciato al caso: confezioni monouso, servizio da parte dei camerieri anche al self service, senza possibilità per i passeggeri di toccare direttamente il cibo. E torna, dopo il grande successo della scorsa stagione, la possibilità di consumare la cena direttamente in cabina, con il room service che permette di rimanere in assoluta sicurezza solo con la propria famiglia, come a casa propria, per tutta la durata della traversata.